Windows xp con IE7: rallentamenti, messaggio di memoria esaurita, impossibile aprire altri programmi, blocco del sistema. Ecco la soluzione.

Se utilizzate internet Explorer 7 con Windows xp ed avete notato dei notevoli rallentamenti del sistema dopo aver aperto numerose finestre o schede molto probabilmente il problema risiede nel settagio della quantità di memoria riservata al Desktop HEAP.

Per eliminare questo fastidioso inconveniente che a volte costringe al reset del sistema è necessario incrementare la memoria riservata al Desktop HEAP attraverso le impostazioni del registro di sistema. Nella maggior parte dei casi il problema si risolve modificando questo valore da 3Mb a 8Mb.

Come fare:

  • aprire il registro di configurazione con regedit: Statr -> Esegui -> regedit
  • cercare e posizionarsi sulla seguente chiave di registro:HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager\SubSystems
  • modificare come segue il valore della stringa Windows (finestra sulla destra)
    default:

    %SystemRoot%\system32\csrss.exe ObjectDirectory=\Windows SharedSection=1024,3072,512 Windows=On SubSystemType=Windows ServerDll=basesrv,1 ServerDll=winsrv:UserServerDllInitialization,3 ServerDll=winsrv:ConServerDllInitialization,2 ProfileControl=Off MaxRequestThreads=16
    patch:
    %SystemRoot%\system32\csrss.exe ObjectDirectory=\Windows SharedSection=1024,8192,512 Windows=On SubSystemType=Windows ServerDll=basesrv,1 ServerDll=winsrv:UserServerDllInitialization,3 ServerDll=winsrv:ConServerDllInitialization,2 ProfileControl=Off MaxRequestThreads=16
  • riavviare Windows Xp

Anche se normalmente 8Mb è un valore sufficiente nella maggior parte dei casi, Microsoft mette a disposizione un piccolo tool, il Desktop Heap Monitor, che consente di monitorare e di determinare se la causa dei rallentamenti durante o dopo la navigazione con Internet explorer 7, IE7, è data effettivamente da un quantitativo troppo basso di memoria assegnata al desktop heap.